Monteco: aperto a Lecce il nuovo Centro Comunale di Raccolta

Monteco: aperto a Lecce il nuovo Centro Comunale di Raccolta
09 Apr

Monteco: aperto a Lecce il nuovo Centro Comunale di Raccolta

Attivo a Lecce il Centro Comunale di Raccolta in Viale Giovanni Paolo II, all'altezza del civico 138. I residenti di Lecce potranno conferire rifiuti correttamente differenziati

Lecce. L’attività di Monteco srl continua ad espandersi in tutto il capoluogo leccese. La ditta che gestisce la raccolta differenziata, infatti, ha aperto un nuovo centro di raccolta rifiuti, il Centro Comunale di Raccolta in Viale Giovanni Paolo II, all’altezza del civico 158.
 
Recintata, presidiata e video sorvegliata, l'area è aperta in giorni e orari più che comodi a tutti i cittadini (dal lunedi al sabato dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00; la domenica dalle 10.00 alle 13.00 e chiuso negli altri giorni festivi). Al CCR si possono conferire rifiuti esclusivamente riciclabili.
 
Vari sono i materiali che possono essere conferiti. Innanzitutto i rifiuti recuperabili: come carta e imballaggi in cartone, indumenti usati, oli e grassi vegetali e minerali, frazione organica. I cittadini possono usufruire del centro anche per i rifiuti ingombranti, le apparecchiature elettriche ed elettroniche e i rifiuti pericolosi (come pile o accumulatori, farmaci tipo “T” e “F”, lampade a tubi catodici, cartucce stampante o toner). Inoltre è possibile il conferimento di rifiuti provenienti dalle proprie abitazioni come divani, materassi, cladaie, stufe, sanitari, mobilio vario e tanto altro. Non solo, ma anche rifiuti che riguardano calcinacci, mattoni, tegole e materiale di questo tipo, derivanti per esempio da attività di ristrutturazione fatte in proprio. Imballaggi in plastica e metallo, vetro, legno, sfalci di potature sono gli altri rifiuti che i residenti nel territorio comunale di Lecce hanno l’occasione di "lasciare" al nuovo Centro Comunale di Raccolta. 
 
Quello che si può effettuare è anche il conferimento diretto (con mezzi propri) di eccezionali produzioni di rifiuti, per evitare di accumulare in casa scomodi depositi di materiali, in attesa degli ordinari giri di raccolta. Al primo conferimento è necessario esibire copia dell'ultima bolletta sulla Tariffa dei Rifiuti.
 
Dunque sono ammessi solo determinati tipi di materiali suddivisi per tipologie, che saranno poi avviati alle attività di recupero o a trattamento e smaltimento.
 
Fonte: leccenews24